Associazione per la tutela e la salvaguardia dei rapaci notturni in Italia

GRUPPO ITALIANO CIVETTE

Progetto SOS nido del gufo

 

Puoi TU stesso costruire il tuo nido per rapaci notturni...

Trovi tutte le istruzioni su questo libro! E puoi acquistarlo a questo link: www.noctuabook.com dove troverai tanti altri testi a tema rapaci notturni e non solo!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione ufficiale 30 aprile 2016 a Comacchio nell'ambito della Fiera del Birdwatching

 

l progetto SOS Nido del gufo nasce dalla necessità che hanno numerose specie italiane di rapaci notturni (es. assiolo, barbagianni, civetta…) di trovare siti riproduttivi, diminuiti notevolmente a causa del progresso urbanistico e industriale. 

 

Con questo progetto su scala nazionale intendiamo sollecitare i birdwatchers, gli appassionati di natura, ma anche ragazzi e bambini, aiutati dai genitori, a installare e, perchè no, a costruirsi, un nido artificiale per aiutare gli Strigiformi italiani a riprodursi con successo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In altre regioni europee, l’installazione su vasta scala di nidi ha invertito favorevolmente i trend demografici di alcuni predatori.

Ad esempio la civetta in Belgio è passata da specie in forte declino, a rapace in forte ripresa.

Il progetto SOS Nido del Gufo vi fornisce le informazioni per costruire, installare e monitorare una o più cassette nido di rapaci notturni e nel contempo vi chiede la disponibilità ad inviarci le informazioni relative ai vostri dati d’installazione, di occupazione e della fase riproduttiva, se avete avuto modo di  assistervi.

 

Negli ultimi anni si assiste alla tendenza di comprare rapaci notturni e farli vivere in cattività nella propria casa, pratica poco etica per questi predatori abituati a spazi immensi.

Il nostro progetto vi invita a regalarvi un nido che, una volta occupato, vi darà la sensazione di avere un adottato una famiglia di Strigiformi.

 

Il nido può essere collocato nelle grandi città, in parchi, in aree naturali o anche degradate sempre con ottime possibilità di occupazione, coadiuvati dal sito internet da noi dedicato a questo progetto.

 

Aiutare i gufi si può, basta impegnarsi e farlo!

Per collaborare, per inviarci i dati o altre info scrivere a gufotube@gmail.com

 

Progetto a cura di Marco Mastrorilli, Sante Cericola, Francesca di Bartolomeo.